Cerimonia del Ventaglio - Il Campanile Enna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cerimonia del Ventaglio

Chi siamo > presentazione libri > eventi dante alighieri

post pubblicato il 12 luglio 2014, testi Salvatore Presti, foto Paolo Mingrino, editing Federico Emma, articolo pubblicato su vivienna.it

La Cerimonia del Ventaglio
nell'ambito della Mostra dei Ventagli "Il vento tra le mani"

Nel salone della Prefettura di Enna “Cerimonia del Ventaglio”


Il 10 luglio 2014, nel salone di rappresentanza del Palazzo della Prefettura di Enna si è svolta la “Cerimonia del Ventaglio”, seguita dall’inaugurazione della Mostra di Ventagli dal titolo “Il Vento tra le mani”.
Un numeroso ed elegante pubblico ha partecipato all’iniziativa, che ricorda quella storica che si svolge a Roma sin dal 1893 (con qualche interruzione nel ventennio fascista) alla chiusura dell’attività dei due rami del Parlamento per le ferie estive tra i Dopo i saluti di rito da parte di Anna Dongarrà, presidente della FIDAPA e di Rocco Lombardo, presidente del comitato ennese della Società “Dante Alighieri”, ideatori e organizzatori dell’evento, la giornalista Anna Maria De Francisco, con Salvatore Presti e Federico Emma hanno consegnato al Prefetto di Enna, Fernando Guida, un simbolico ventaglio, realizzato dalla pittrice ennese Erina Cameli.



“Questa cerimonia, con la Mostra dei Ventagli, pensata da qualche anno - ha detto Anna Dongarrà nel discorso introduttivo - si è potuta realizzare grazie alla disponibilità del Prefetto che ha condiviso con entusiasmo il progetto”. Rocco Lombardo nel suo intervento ha aggiunto che “la Cerimonia del Ventaglio, celebrata da qualche anno anche in ambito regionale, a Palazzo dei Normanni di Palermo, è la prima che si svolge in una Prefettura della Repubblica”. Ha concluso dicendo che “si è potuta effettuare - insieme alla Mostra che fa da sfondo - per la sensibilità del rappresentante dello Stato nella nostra provincia, S.E. il Prefetto Guida, e la collaborazione della gentile consorte, signora Cecilia Neri”.



Breve ma sentito il discorso di ringraziamento del Prefetto per le attenzioni che i cittadini ennesi manifestano nei suoi confronti sin dal suo insediamento. “Ho sposato l’iniziativa - ha detto - perché proposta da due associazioni - la Fidapa e la Dante Alighieri - tra le più attive nel territorio, dove cerco di essere presente per stare più vicino alle gente”. rappresentanti della stampa parlamentare e le più alte cariche dello Stato.



E’ seguita una performance delle attrici Ivana Antinoro, Lina La Porta, Flavia Maddalena e Rosaria Verdino del Gruppo Teatro Studio “Il Loggione” diretto da Salvatore Spedale, che hanno dato vita ad una breve piéce tratta dalla commedia campestre “Liolà” di Luigi Pirandello, eseguita in due versioni: in dialetto girgentano e in lingua italiana, riscuotendo calorosi applausi. L’esibizione è stata accompagnata da Calogero Gugliotta con lo Scacciapensieri, il cosiddetto “Marranzano”.



Luigi Di Pasquali ha declamato una lirica scritta sul retro di un ottocentesco ventaglio da un aristocratico di casa Potenza in omaggio alla soprano Emilia Testa, divenuta sua parente per aver sposato il barone Enrico Militello.
Si è esibito infine il fisarmonicista Alberto Valguarnera, reduce da prestigiose partecipazioni a numerosi Festival della Fisarmonica in Italia e all’estero che, eseguendo con maestria noti brani musicali, è stato molto apprezzato dai presenti.



Tra gli invitati la presidente distrettuale regionale della Fidapa, Eleonora Caserta, la quale, oltre ad avere apprezzato l’iniziativa della simpatica Cerimonia, ed elogiato la Mostra, ha sottolineato che non si tratta soltanto di un’esposizione di Ventagli e di cimeli ma anche della storia di Enna, a partire dal Settecento fino ai nostri giorni.
La Mostra rimarrà aperta fino al 14 luglio ed è visitabile da parte dei cittadini dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle ore 17:00 alle 19:00.



Torna ai contenuti | Torna al menu