visioni Edoardo Fontanazza - Il Campanile Enna

Vai ai contenuti

Menu principale:

visioni Edoardo Fontanazza

Chi siamo > presentazione libri

Sarebbe stata una vita lunga 90 anni, dalla nascita nel 1924 ad oggi, quella di Edoardo Fontanazza. E proprio in occasione di questa ricorrenza l’Associazione Mousikè, unitamente alla famiglia Fontanazza, al patrocinio del Comune di Enna, alla collaborazione dell’Assessorato alla Cultura-Servizi Manifestazione ed Eventi e Cultura, il Club Service Kiwanis di Enna, ha realizzato l’evento culturale “Visioni” a lui dedicato.

La manifestazione si terrà ad Enna dal 17 al 23 settembre ed è articolata in due momenti.

Presso la Sala Cerere, giorno 17 settembre, alle ore 18.00, la presentazione della pubblicazione postuma
“Messaggi per l’Europa dalla terra del mito a Strasburgo – Diario di un viaggiatore”.
Il libro raccoglie le esperienze, le emozioni, le attese, gli incontri vissuti durante il viaggio che compì anche a cavallo nel 1997, insieme ad altri ardimentosi compagni, in un percorso ideale che legò alcune mete significative della vita politica e culturale di Federico II di Svevia, da Enna alla sede del Parlamento Europeo, nell’ambito delle numerose attività degli eventi Federiciani a Enna dei quali fu l’ideatore.


Presso la Galleria Civica, nei giorni dal 17 al 23, dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 21,00, l’allestimento della mostra delle sue opere di pittura, in un’antologica che va dai primi approcci agli ultimi quadri incompiuti, secondo una lettura espositiva che focalizza quattro temi ricorrenti nelle tele di una vita: l’Uomo, la Terra, gli Animali, le Cose, seguendo i quali viene narrato il suo percorso umano e artistico.

La vita di Edoardo, tra Enna e Villa D’Adda, è stata estremamente creativa, feconda, ricca di esperienze e relazioni umane, si è  distesa con un approccio culturale e professionale multiforme; le sue energie e il suo alto senso morale hanno esplorato gli ambiti più diversi: pedagogia, psicologia sperimentale, scuola e orientamento professionale, ricerca e didattica, beni culturali e arte, sport e impegno politico, natura, poesia, saggistica e narrativa. Con la sua personalità complessa, umile, versatile, competente, generosa, coinvolgente, determinata, liberale, appassionata ha promosso e vissuto eventi personali e collettivi che hanno cambiato il mondo nei contesti in cui ha operato, condividendo esperienze incredibili con comunità piccolissime e internazionali, con le lotte, le soddisfazioni, le sofferenze e le esaltazioni proprie di ogni uomo prezioso.

"Ho accumulato mille esperienze, letto migliaia di libri, studiato un numero infinito di volti, scrutato in ogni particolare la natura e i suoi prodotti, osservato e analizzato infinite opere d’arte di ogni epoca, realizzato idee impossibili per altri…esercitato svariati mestieri, preparato corsi, convegni, esposto ricerche in pedagogia, psicologia e in arte. Ma a che serve tutto questo cumulo di esperienze se rimane ora…sepolto nella mia memoria? Ho fatto solo io tesoro di tutto questo?…"

Le parole di Edoardo Fontanazza, trascritte nel suo diario e indirizzate ai giovani del mondo, di cui era profondamente innamorato, impegnano chiunque lo abbia conosciuto a rinnovare non la sua memoria ma le sue esperienze, i suoi valori, i suoi messaggi la sua "Visione" di un mondo più solidale, libero da confini artificiosamente strutturati e razziali, equo, ebbro di memoria e assetato di conoscenza, nel quale La Cultura è il rispetto dell’uomo per l’uomo e si estrinseca in ogni agire quotidiano e in ogni ambito, nel quale ciascuno, grande o piccolo, trovi il proprio ruolo, con un senso di libertà che abbraccia tutti gli esseri viventi.
Nei suoi racconti, nei suoi saggi, nelle sue poesie, nei suoi quadri, nelle relazioni che ha intrecciato, nella memoria di tutti questa VISIONE non solo è presente ma diventa senza tempo e senza barriere, diventa universale.

E.Fontanazza
Branco nell' aurora

A futura memoria

Nudo arti sinistri piegati

Volto negro


Torna ai contenuti | Torna al menu