Concorso Angelo Signorelli 2014 - Il Campanile Enna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Concorso Angelo Signorelli 2014

A letteratura du Campanaru > Angelo Signorelli


5^ edizione
del Concorso Letterario Nazionale  

“Angelo Signorelli…La magia delle favole”


Tra le oltre 50 opere pervenute da tutta Italia per questa 5^ Edizione del Concorso indetto dall’Istituto Comprensivo “De Amicis”  con il Patrocinio del Comune di Enna, la giuria ha decretato i vincitori premiati il 18 maggio 2014  presso il Teatro Comunale Garibaldi di Enna.
La giuria è stata formata dal Prof. Filippo Gervasi  Dirigente Scolastico dell’I.C. De Amicis, Emilio Barbera (animatore di scrittura per bambini, scrittore ed editore della casa Editrice EunoEdizioni), Maria Belato (già dirigente della scuola De Amicis) ,Corrado Cristaldi (musicista, compositore di musica per l'infanzia, illustratore di libri,esperto in multimedialità),Cinzia Farina (conduttrice di corsi di lettura e scrittura creativa,scrittrice ed illustratrice), Rocco Lombardo (storico dell'arte, scrittore ed autore di saggi e pubblicazioni, Presidente società Dante Alighieri)
Hanno fatto parte della Giuria d’Onore il Sindaco Paolo Garofalo, l’Assessore alla P.I. Vittorio Di Gangi ,la scrittrice Anna Maria Piccione e il Direttore della BIMED Andrea Iovino.


La sezione  A- Favole scritte e illustrate-
riservata agli alunni della scuola primaria e secondaria di 1° grado  del territorio nazionale. La realizzazione degli elaborati doveva seguire una traccia, come suggerisce Rodari, data da tre parole presenti nello sviluppo dell’elaborato.  La terna di parole  doveva essere scelta tra le seguenti serie:
SERIE PAROLE
1 ANGELO BAMBINO CIABATTA ; 2 MAMMA LIBRAIO SPIFFERO; 3 SOLE GIOIELLO CAROVANA                                                                                            
                 per leggere le favole e vedere i disegni

cliccate nei vari riquadri della terza colonna di foto

PREMIO CITTA’  DI ENNA   
Tre ragazzi in giro per il mondo
I. C. “Vernole” - VERNOLE ( LECCE)  cl. 1^B

Una storia deliziosa che coniuga – nella cornice favolistica di una gara col Sole alla ricerca di monumenti da portare al re – nozioni acquisite e fantasia, mondo reale e immaginario contemporaneo, con esiti talora brillantemente surreali. Ben connotati, nella loro fisionomia fisica e psichica, i tre fratelli protagonisti. Positivo, e inserito con naturalezza il messaggio: ciò che conta è l'impegno vero nella conquista degli obiettivi, l'allegria, l'onestà. Riuscitissime le illustrazioni, a pastelli a cera, sia per le soluzioni compositive che per la resa minuziosa dei particolari e l'uso ricco del colore.


PREMIO SIGNORELLI
La ciabatta di Jama

Scuola Secondaria 1° grado “Verdi”  -   NEVIANO ARDUINI ( Parma) Cl. 1^ A  e 1^ B

Storia bizzarra e divertente in cui domina il carattere naturalmente surreale della fantasia dei bambini, quando non ricondotta a forza nei binari di una “normalità” omologata.  Senza falsi buonismi e moralismi edificanti, c'è tutto il gioco spontaneo dell'inventare, capace di accogliere il “fuori norma” e l'accadere autonomo degli eventi e dei personaggi aldilà di scontate e retoriche divisioni in buoni e cattivi. L'illustrazione – tantissimi disegni a matita colorata – accompagna con  altrettanto divertimento e interessanti soluzioni spaziali, le sequenze narrative.


1° PREMIO
Marco e la ciabatta magica

Scuola Secondaria “Amedeo d’Aosta” -  BARI- Alessio Anaclerio- Valeria Bottalico Cl. 2^ B
Un vero e proprio albo illustrato, si direbbe pronto per l'editoria, dove testo e illustrazione – entrambi caratterizzati da una sensibilità contemporanea – si relazionano in maniera stretta ed armoniosa. La storia, breve e asciutta, riesce ad affrontare senza pesantezza il tema “grande” del ritrovarsi orfani, attraverso la scelta di un taglio orientato al brio e all'ironia. L'illustrazione, costituita da figure  disegnate e incollate su fondi intensamente colorati a tempera, risulta fortemente espressiva per la sua stessa semplicità ed essenzialità iconografica e per il vivace accostamento delle superfici cromatiche.


2° PREMIO
La carovana di volpi
Scuola Secondaria 1° grado “Verdi” - NEVIANO ARDUINI (PARMA) Cl. 1^ B


Presentato come un vero libro, di accuratissima fattura, con pagine nere su cui risalta l'arancio delle volpi e l'esplosione colorata delle lettere che compongono il testo, ritagliate e incollate a una a una. Una scelta particolarmente felice che amalgama, in un tutt'uno di elevata qualità visuale, testo e illustrazione. Vi si racconta una storia esile, ma accattivante per la sua stessa semplicità, aliena da retorica e con una piccola “morale” dedotta spontaneamente dall'esperienza “bambina”: il semplice richiamo a badare bene alle cose care, per non doversi dispiacere della loro perdita irreparabile.


3° PREMIO  
La ciabatta magica

I.C. “Gioiosa Marea” - GIOIOSA MAREA  ( MESSINA) Scuola Secondaria di 1° grado Cl. 2^ E

Partendo dalla quotidianità di un bambino, la storia intreccia elementi dell'horror con i meccanismi classici della favola. Ne deriva un buon ritmo narrativo, animato da una suspence incalzante fino al capovolgimento finale e al lieto fine. Congruente l'illustrazione, costituita da disegni a pastelli a cera, dai colori forti, intensamente espressivi.



MENZIONE
The nigth more of death

Scuola Secondaria “Amedeo d’Aosta” -   BARI- Raffaele De Meo Cl. 3^ G
Racconto horror, in cui si mescolano quotidianità e surreale, ben costruito e tenuto, capace di suscitare emozioni e suspence fino alla fine, in un crescendo che non esclude – come unica salvezza dal terrore – sentimenti delicati come la lealtà e l'amicizia, la fedeltà ai legami familiari. Ottimo il rapporto tra testo e illustrazione. Su ciascuna pagina, disegni minimalisti in nero e rosso, dal tratto sottile e sensibile, di estrema pulizia e grande qualità narrativa ed espressiva.


MENZIONE
La magia della felicità
I. C.  “F. P. Neglia” – ENNA Cl. 4^A

Storia semplice ma poetica, tutta risolta nella magia lieve di un incontro e uno scambio di amicizia. Un bambino, un angelo e il potere della felicità in un pezzetto di nuvola sbriciolato come neve. Una narrazione particolarmente efficace per il prevalere dei valori sensoriali e soprattutto tattili, non solo nel testo ma anche nell'illustrazione, un collage materico con elementi tessili, molto pulito ed essenziale dall'esito raffinato.



PREMIO DANTE ALIGHIERI  
La magia del Natale   
I C. “Aldo Moro” - STORNARELLA ( FOGGIA)

Racconto delicato, ricco di sfumature e implicazioni di senso, accompagnato da un'illustrazione (penna e matite colorate) fresca e immediatamente comunicativa. Dove la realtà dell'immigrazione – fatta di solitudine, difficoltà, incomprensioni e nostalgia – si stempera attraverso la profondità dei sentimenti e la magia angelicamente risolutiva del Natale.

La sezione B - Favole multimediali- riservata agli alunni della Scuola Secondaria di I grado.
La realizzazione degli elaborati prevedeva seguire le seguenti opzioni:
B/1 - una traccia, come suggerisce Rodari, data da tre parole presenti nello sviluppo dell’elaborato.
SERIE PAROLE
1 ANGELO BAMBINO CIABATTA; 2 MAMMA LIBRAIO SPIFFERO; 3 SOLE GIOIELLO CAROVANA

SEZ. C- Illustrazione della favola “La legge del più forte” di A. Signorelli ( premio Handersen 1987)

Torna ai contenuti | Torna al menu