Gaetano Granozzi - Il Campanile Enna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gaetano Granozzi

Storia di Enna > Biografie ennesi illustri

Gaetano Granozzi,  medico (1876-1956)
Sindaco di Castrogiovanni dal 1910 al 1913



Articolo tratto dal Numero Unico pubblicato nel 1912,
in occasione del 50° dell'inizio dell'attività politica
di Napoleone Colajanni.
(Archivio M.Giannotti, post inserito il 14/07/2012)

Gaetano Granozzi Antinori nato a Castrogiovanni 1876 si laureò in Medicina o Chirurgia nel 1901, accattivandosi, per le sue spiccate doti intellettuali, l'affetto dei suoi maestri. Dopo tre anni di perfezionamento trasferì la sua residenza a Castrogiovanni, dove, circondato dalla stima o dalla simpatia dei suoi concittadini, esercita la professione con la Fortuna che solo arride agli spiriti eletti.
Nelle elezioni amministrativo del 1909, come candidato dei partiti popolari, fu, con votazione plebiscitaria, eletto Consigliere Comunale. Nominato subito Assessore anziano disimpegnò con sagacia e capacità tale carica fino al Giugno del 1910, epoca in cui, per l'accentuarsi delle lotte locali, fu dal Consiglio chiamato all'importante carica di Sindaco.

Gaetano Granozzi
(ritratto nel 1912)

Due gravi questioni si agitavano allora: la conduttura dell'acqua potabile e la lotta contro il colera. Quantunque giovane e nuovo nella vita pubblica, il Granozzi affrontò senza esitare la situazione riuscendo a vincere, con tenacia unica, più che rara, non poche difficoltà. Per il colera adottò con larghezza di vedute moderne tutte le misure preventive suggerite dalla scienza, tanto che il solo caso verificatosi fu ben tosto represso; al problema dell'acqua, divenuto il suo pensiero costante, foce convergere la sua forte volontà spinta dal supremo interesse collettivo, ed oggi , più degli altri, può dirsi lieto perchè tra pochi anni la simpatica cittadina di Castrogiovanni, coll'acqua potabile, la luce elettrica e la filovia, che la congiungerà alla stazione omonima, nulla avrà, da invidiare ai più incantevoli ed attraenti soggiorni della Svizzera.

Ma non solamente a questi problemi si è fermata l'attività del Granozzi. La vita pubblica di Castrogiovanni involge altre questioni non meno importanti che il Granozzi conta di risolvere senza alcun indugio. L'asilo infantile, infatti, sarà quanto prima un fatto compiuto e la fognatura completerà il risanamento igienico di quella città, come la costruzione di due edifici scolastici, i cui progetti sono allo studio, completerà il programma edilizio che metterà Castrogiovanni all'altezza dei centri più progrediti ed evoluti.

Tale in sommi capi è l'operosa e fattiva vita pubblica di questo giovane, pieno di attività e di energia, che ha acquistato altre meritate benemerenze per la campagna antimalarica che, come Tenente Medico della Croce Rossa, pratica da ben sei anni, debellando il triste morbo che infestava il ridente ed esteso territorio di Castrogiovanni.

Gazzetta del 25 aprile 1913
con l'avviso
del bando per la costruzione dell'acquedotto civico

Gaetano Granozzi nell’agosto 1946 fu nominato Presidente del Consiglio di Amministrazione dell'Ospedale Umberto I.
In un decennio ampliò ed ammodernò l’Ospedale. Nel gennaio del ’50 fu posta la prima pietra per la costruzione del padiglione chirurgico.
I degenti da 2.400 nel 1946 erano saliti a 8.000 nel 1956. Furono aumentati gli organici di tutto il personale, e soprattutto attivata una nutrita squadra di giovani medici che avrebbero avviato i primi Reparti specialistici.
Il Dott. Granozzi morì nel 1956 all'età di anni 80.

Il Dr. Granozzi abitava "o chiano a Cicera" uno slargo di via San Girolamo ora quasi completamente circondato da nuove costruzioni. Dallo slargo si diparte Vicolo Cicero.
Lo slargo ed il vicolo hanno preso la loro denominazione dalla antica e benestante famiglia Cicero che qui abitava, di cui una discendente era moglie del Dr. Granozzi.   


I figli di Gaetano Granozzi

  • Giuseppe Granozzi, medico dirigente del reparto di Pediatria dell'ospedale Umberto I nel 1940. In seguito esercitò la sua professione a Catania,  a lato la partecipazione di Laurea.


  • Baldassarre Granozzi, avvocato, nacque nel 1906 e morì nel 1970, è sepolto ad Enna. Nelle foto il biglietto di visita ed una sua foto

  • Laura Granozzi, nata nel 1905 morì nel 1977, fu Ispettrice delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa. E' sepolta ad Enna





Torna ai contenuti | Torna al menu