Guida al Duomo di Enna - Il Campanile Enna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Guida al Duomo di Enna

I luoghi della memoria > Le Chiese di Enna

Guida al Duomo di Enna



Con un'opera di sintesi da vari autori, curata dal nostro Rino Spampinato, il Campanile propone la


"
Guida al Duomo di Enna " .

Il Duomo di Enna è stato definito da molti un "opera straordinaria", al suo interno sono rappresentati 700 anni  di  Storia  dell'Arte, non considererati i frammenti risalenti ad epoche remote. Il Duomo dichiarato nel 1942 "Monumento nazionale" e grazie all'Unesco "Monumento alla pace", è intitolato a Maria SS. della Visitazione.
La Guida, illustrata con le foto di Luigi Nicotra e Nicola Campisi, è visionabile in formato Pdf.
Il progetto del Campanile è quello di pubblicare gradualmente vari approfondimenti ed ulteriore iconografia delle opere d'arte contenute in  questo monumento unico.





Maria SS. della Visitazione
(1412)


Guida al Duomo di Enna



Il Duomo di Enna, pregevole opera d’arte, fu voluto dalla Regina Eleonora d’Angiò, moglie di Federico II d’Aragona, e dedicato, per la grande devozione della Regina, alla vergine Maria, con l’ulteriore finalità di sostituire il culto della dea delle messi, Cerere, alla quale i cittadini ennesi, a distanza di secoli, erano ancora devoti.
Il luogo scelto per la sua edificazione fu un piano  fuori dalle mura del castello (che di lì a poco verrà anche lui restaurato) dove, secondo un’antica tradizione ennese, preesisteva  un’antica chiesa della città, chiamata S. Maria Maiuri, in avanzato stato di degrado, che sorgeva in quel luogo sacro sin dal V sec. d.C. sui resti del tempio pagano dedicato a Proserpina. Chiesa celebre che aveva dato ai Musulmani, che avevano occupato Castrogiovanni, negli anni che vanno dall’88’ al 1100, l’estro per edificare la loro moschea “di frunti at la prima chiesa di li cristiani, chiamata di Santa Maria Maiuri” (precisamente nel luogo dove ancora oggi si trova la chiesa di S. Michele Arcangelo) e di innalzare il minareto, più alto della Matrice cristiana, per dar modo al Muezzin di far sentire le lodi di Allah........


...vai alla guida

BIBLIOGRAFIA

Carmelo G. Severino: Enna la città al centro
Angioletta Giuffrè: Enna in tasca
Edoardo Fontanazza: Enna in tasca
E. Fontanazza: Enna quasi romanzo di un patrimonio
G. Alloro - E. Fonte: Henna tra storia e arte
P. Vetri: Storia di Enna
V. Littara: il Duomo di Enna lib. II A. Ragona: il Duomo di Enna
A. Ragona: Arte e artisti
L. Cammarata - B. Costa: Sicilia. Guida ai monumenti
S. Boscarino: Sicilia barocca. Architettura e città
A. Longhitano: Le relazioni “ad limina”
R. Lombardo: Gugliemo Borremans a Enna.

Un grazie particolare per le foto va a: NICOLA CAMPISI E LUIGI NICOTRA


Torna ai contenuti | Torna al menu