Musicoterapia - Il Campanile Enna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Musicoterapia

Chi siamo > Musikè
A chi crede che la diversità non è né meno né più, ma è semplicemente diversità. 
A chi crede che la musica possa dare una possibilità a chi non ne ha, possa aprire nuovi mondi a chi ne ha già visti molti e a chi crede di star bene e nonostante ciò avrà sempre bisogno della musica per stare meglio.
A coloro che credono nel battito del proprio cuore, nel proprio respiro, nel proprio camminare, piangere e ridere.
A tutti coloro che credono che dove c'è musicaa c'è vita.
                                                                                                                                   Maria Chiara Distefano
La musica sveglia il tempo
di Daniel Barenboim

Il suono ha una tale capacità di creare un legame fra tutti gli elementi per cui nessun elemento è unicamente negativo o positivo.
Attraverso la musica, in realtà, persino la sofferenza può essere piacevole. [...]
Il sentimento è un' espressione della lotta per l'equilibrio, e non gli è concessa indipendenza dal pensiero.
Come ci mostra Spinoza, la gioia e le sue sfumature portano a una maggiore perfezione funzionale; 
il dolore e i sentimenti a esso correlati sono dannosi e quindi andrebbero evitati.
In musica, però, la gioia e il dolore esistono simultaneamente e di conseguenza ci permettono di vivere un senso di armonia. [...]
In musica, il conflitto, il rifiuto, l'impegno coesistono sempre.
La musica non è separata dal mondo; può aiutarci a dimenticarci di noi e al tempo stesso a capirci.
In un dialogo fra due persone, si aspetta che l' altro abbia finito di dire quello che ha da dire prima di rispondere o commentare.
In musica, due voci dialogano simultaneamente, ognuna si esprime nella forma più piena, e al tempo stesso ascolta l' altra.
Da ciò nasce la possibilità di imparare non solo la musica ma dalla musica – un impegno che dura una vita.
Ai bambini si può insegnare l' ordine e la disciplina attraverso il ritmo.
I giovani che conoscono la passione per la prima volta e perdono ogni senso di disciplina possono capire attraverso la musica come passione e disciplina possano coesistere persino la frase più focosa deve avere alla base un senso dell'ordine. -
In definitiva, quella che forse è la lezione più difficile per l' uomo
- imparare a vivere con disciplina e nondimeno con passione, nella libertà e nondimeno nell'ordine
-traspare con chiarezza da ogni singola frase musicale. 










  
Torna ai contenuti | Torna al menu