FAI MARATONA 2014 - Il Campanile Enna

Vai ai contenuti

Menu principale:

FAI MARATONA 2014

Chi siamo
post pubblicato il 21/10/2014, testo di Nietta Bruno, Responsabile Gruppo FAI di Enna, foto di Giovanni e Sergio Amaradio e di Federico Emma
Domenica 12 ottobre scorso le Delegazioni e i Gruppi del FAI, rappresentati da oltre 7000 volontari operanti in tutta l'Italia, hanno celebrato con successo la terza edizione della FAIMARATHON, uno degli appuntamenti più importanti del ricco calendario di eventi della Fondazione, una manifestazione autunnale che invita tutti alla riscoperta di luoghi d'arte, di monumenti, di strade e di piazze in circa cento città italiane.
Il Gruppo FAI di Enna ha proposto e realizzato un itinerario nell'area sacra della Dea Cerere coinvolgendo soci e simpatizzanti, famiglie e numerosi giovani.
La maratona che "si corre con gli occhi" per i partecipanti ha avuto inizio dalla grotta della Dea alla base della Rocca di Cerere, seconda tappa le poco note edicole votive e terza il Castello di Lombardia, originariamente sede di un tempio dedicato alla Dea.
Guida d'eccezione l'archeologo Enrico Giannitrapani che, insieme con i colleghi Rossella Nicoletti e Francesca Valbruzzi, ha curato nel 2008 l'impegnativo scavo che portò alla luce, tra montagne di rifiuti, le suggestive edicole votive. 




Il gruppo FAI di Enna è grato all'Ufficio prov.le dello sviluppo rurale e territoriale, al Consorzio di Bonifica di Enna, a Sicilia Ambiente e ai rispettivi Dirigenti che con il loro fattivo intervento hanno reso fruibile il sito e reso possibile l'evento.
Si ringrazia il Comune di Enna, rappresentato nell'occasione dall'Assessore al Turismo Fabiola Lo Presti, per aver patrocinato la manifestazione.
Si ringraziano, infine, Giovanni e Sergio Amaradio per il servizio fotografico.



Nella giornata, oltre a numerose nuove iscrizioni, sono state raccolte decine di firme per la segnalazione della Grotta di Cerere come "luogo del cuore FAI".
Ogni appuntamento del FAI contiene un messaggio forte rivolto ai cittadini di qualunque età: è necessario intraprendere e condividere da volontari un cammino che consenta di realizzare progetti sempre nuovi e che assicuri un presente e un futuro al nostro patrimonio di arte, natura e cultura.




Il Gruppo auspica di raccogliere altre iscrizioni per poter divenire Delegazione e
assumere, di conseguenza, un ruolo ancora più determinante all'interno della Fondazione. A tal proposito si rammenta che fino al 31 ottobre sarà possibile iscriversi al FAI pagando la quota annuale di € 29,00 piuttosto che di € 39,00.
RICORDIAMOCI DI SALVARE L'ITALIA



Torna ai contenuti | Torna al menu