Giornate di Primavera 2017 - Il Campanile Enna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Giornate di Primavera 2017

Chi siamo > fai
post pubblicato il 23/04/2017, foto di Federico Emma,  post correlati  "La chiesa di San Michele Arcangelo"
La Chiesa di san Michele
e Museo di palazzo Varisano


Giornate di Primavera 2017
25 e 26 marzo


I ragazzi dell’orchestra del Liceo Musicale che, guidati dai Maestri Botte ed Adamo,
con la loro competenza e entusiasmo
hanno incantato i visitatori

Il numero dei visitatori del Museo Archeologico di Palazzo Varisano è provato dai 1065 biglietti omaggio staccati al, un vero record per un museo ingiustamente ignorato negli itinerari turistici.
Il flusso continuo di presenze nella Chiesa di San Michele, riaperta temporaneamente al pubblico dopo oltre un ventennio, è valutabile intorno a 1400 visitatori, turisti e tantissimi concittadini ad essa legati anche da affetti e ricordi personali. Veri protagonisti delle due giornate gli oltre 100 apprendisti cicerone, alunni delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, e i 40 ragazzi dell’orchestra del Liceo Musicale che con la loro competenza e entusiasmo hanno incantato i visitatori.

Nella foto S.E. Il Prefetto e le autorità militari durante la visita della Chiesa di San Michele
illustrata dagli "Apprendisti cicerone" della classe IV A dell'I.C Santa Chiara




Augurandosi di non dimenticare nessuno, la Delegazione FAI di Enna ringrazia per avere reso possibile la realizzazione dell’evento S.E. il Prefetto Maria Rita Leonardi, il Soprintendente Salvatore Gueli, il Direttore del Museo Regionale Interdisciplinare Arch. Angelo Giunta e relativi funzionari e collaboratori. Si ringraziano inoltre i dirigenti delle scuole coinvolte: Maria Silvia Messina dell’I.C. F.P. Neglia - Savarese, Maria Concetta Messina dell’I.C. Santa Chiara, Angelo Di Dio del Liceo Linguistico Abramo Lincoln, Marinela Adamo dell’I.C. Napoleone Colajanni, Graziella Bonomo del Liceo Artistico M.Cascio, e poi ancora Marco Monastra, disponibile e attento alle esigenze della Fondazione, il Parroco della Chiesa Madre Mons. Francesco Petralia e il vicario Don Giuseppe Rugolo  per la loro consulenza, i volontari della Protezione Civile, e il responsabile della CISI Mario Messina che ha ospitato nella fase organizzativa, presso la sede della associazione, i volontari del FAI.                                                   
                                                                                   nella foto l'accoglienza al Museo Archeologico,
                                                                                 Il direttore Angelo Giunta e l'architetto Varisano  
















Torna ai contenuti | Torna al menu